Archivio della categoria: Senza categoria

8408527563_8b872a0bb6_b

Alberto Batisti – “Il tempo e la musica” (lezione 2)

In sette frammenti video, ecco per intero la seconda lezione che il Maestro Alberto Batisti, insigne musicologo, ha tenuto presso il Teatro Politeama di Prato, trattando un argomento complesso e ricchissimo di suggestioni quale quello del rapporto dell’uomo col tempo nella storia della musica. Dopo essere giunto ai due grandi rappresentanti dell’età del classicismo, Mozart e Beethoven, Batisti riparte da Schubert – che peraltro aveva fornito con il suo lied “Gretchen am Spinnrade”, ispirato dal “Faust” goethiano, aveva fornito lo spunto iniziale per l’intero ciclo di conferenze.

Continua a leggere

shakespeare-staging-the-world-590x332

Playlist 3

Dover partire dal Medio Evo non è un limite, ma una grande opportunità per progettare un percorso culturale stimolante che non esclude frequenti incursioni nella modernità.

E dunque, il Medio Evo. Facendo ricorso ad una periodizzazione convenzionale classica, sappiamo bene come tale lunghissima epoca arrivi fino al 1492, anno della scoperta dell’America. Poi abbiamo l’età moderna, fino alla Rivoluzione Francese, ed infine l’età contemporanea, che comprende l’Ottocento, il Novecento, nonché questi anni di inizio millennio che stiamo vivendo.

Continua a leggere

black

LE REGINE DELLA BLACK MUSIC

Nella mia personale “trimurti” delle regine di quello che viene chiamato “nu soul”, metto sul gradino più alto del podio, senza alcun dubbio, Erikah Badu. Ascoltare i suoi due principali album, “Baduizm” e “Mama’s gun”, significa fare un viaggio nella storia della black music, dal R&B al soul, dal funky all’hip hop, non senza venature di jazz. Billie Holiday, Diana Ross, Chaka Khan trovano in lei una degna erede, e la sua musica va presa in forti dosi quotidiane. Effetti collaterali: energia, vitalità, forza nell’affrontare le durezze della vita. E Dio sa se ne abbiamo bisogno…

Continua a leggere

988440_232346703623128_131091319_n

Quella volta che Ayrton tirò le orecchie a Schumi…

È il 5 luglio del 1992: Ayrton Senna è un pilota esperto, che vanta già tre titoli mondiali, l’ultimo nel ’91; Michael Schumacher ha nove anni di meno, e il 1991 per lui è stato l’anno d’esordio, con la Jordan. Ora è passato alla Benetton, e scalpita, è impaziente di mettere in mostra tutto il suo grande talento.

Continua a leggere